Giudizio Universale | facciamo causa | la causa del secolo2021-07-22T10:52:04+02:00
FACCIAMO CAUSA
ALLO STATO:
UNISCITI A NOI!

Firma anche tu!

Abbiamo già firmato in 16.000 per sostenere la causa del secolo e chiedere allo Stato di fare di più contro i cambiamenti climatici. Arriviamo a 50.000!

32%

L’emergenza climatica è qui: sta già influenzando le nostre vite e non risparmierà nessuno.

Tutti i governi italiani hanno rinviato decisioni coraggiose per prevenire il disastro.
Ma ora non possiamo più aspettare: ne va del nostro futuro.

Questa intollerabile inazione ci spinge a confrontarci con lo Stato e le sue responsabilità.

Siamo cittadine e cittadini, studenti, scienziati, avvocati, attivisti e volontari. Siamo tutti e tutte vittime climatiche.

Facciamo causa allo Stato italiano

Caro Governo, ti faccio causa perchè:

Stai condannando il mio futuro, quello di altri giovani e quello delle generazioni che verranno.

Martina, ricercatrice, Milano

Per scongiurare la sesta estinzione di massa.

Laura, attivista, Trieste

Sono stufo di politiche verdi soltanto a parole e non nei fatti.

Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana onlus, Moncalieri

Perché è responsabilità dei governi garantire il benessere del popolo, e questo non sta succedendo.

Emanuela, barista, Bologna

Le autorità stanno venendo meno al loro dovere più essenziale: proteggere il diritto alla vita e l’incolumità dei propri cittadini.

Deborah, campaigner, Genova

Le Istituzioni devono recuperare la credibilità perduta, dando risposte concrete alle preoccupazioni dei cittadini e delle cittadine.

Francesco, giornalista e project manager, Arezzo

Lo Stato è assente, non fa niente per risolvere il disastro ecologico che stiamo vivendo e che subiranno le future generazioni.

Antonio, presidente Dirittiamoci, Monselice Veneto

L’Italia sta facendo molto poco per rispettare gli accordi internazionali sul clima.

Raffaele, impiegato, Bologna

Questa pandemia altro non è che il risultato di un mancato ritorno all’equilibrio con la Terra e le altre specie.

Roberta, insegnante di yoga, Pistoia

Vorrei avere dei figli ma in queste condizioni non posso garantirgli un futuro.

Daniele, dottorando, Bologna

Il Governo Italiano continua a sovvenzionare le fonti fossili, la mobilità su strada e un modello agroalimentare decisamente insostenibile.

Claudia, impiegata, Genova

Non c’è più tempo: dobbiamo salvare i nostri figli e preservare la bellezza del nostro Paese.

Pasqualino, insegnante, Castello D’Argile

La situazione è gravissima e ci tengo al futuro che offriremo alle future generazioni di ogni popolo in ogni angolo del mondo.

Sarah, artista, Milano

Da troppo tempo lo Stato non prende seriamente in considerazione la fragilità del nostro territorio, mentre continuiamo a piangere morti.

Luca, O.S.S., Paglieta

Lo Stato non comprende che la crisi climatica è un’occasione di investimento. La terra è la nostra banca.

Peter, operaio, Trieste

Lo Stato è responsabile e complice dell’immobilismo climatico: il tempo per agire e mitigare la crisi è adesso!

Naida, guida turistica ed operatrice culturale, Palermo

La consapevolezza di lasciare ai miei figli e nipoti un mondo sempre più invivibile non mi dà pace.

Patrizia, medico ospedaliero a riposo, Forlì

Faccio causa perché il Governo Italiano rispetti gli accordi di Parigi che ha ratificato e attui politiche serie e controlli

Anna, curatrice d'arte contemporanea, Genova

I danni economici che dovremo affrontare come conseguenza del ritardo saranno incommensurabilmente più elevati di adesso

Andrea John, insegnante, Torino

Il raggiungimento di un’economia circolare e neutrale entro il 2050 è un obiettivo che richiede passi ambiziosi e attenti.

Ausilia, pensionata, Chianocco

Attivati!

SOSTIENICI • DIFFONDI • PARTECIPA

Per cambiare davvero le sorti del pianeta c’è bisogno di tutte e di tutti. Metti a disposizione il tuo tempo libero, le tue competenze, contribuisci con una donazione, aiutaci a diffondere la campagna. Unisciti a noi!

Dona
Diffondi
Mettiti in gioco

Sostieni la campagna! Acquista:

LA CAUSA DEL SECOLO

Un libro che racconta perché nasce e cosa chiede la prima causa climatica italiana

Tutti i proventi del libro vanno a sostegno della campagna giudizio universale

Acquista qui

Questa campagna è carbon neutral.
Le emissioni di gas serra legate all’attività on line verranno compensate.

Per saperne di più

ARTICOLI E APPROFONDIMENTI

Promotori

Scopri tutti gli aderenti